Semplificando il più possibile, le fasi che si susseguono nel processo di realizzazione di un qualunque film sono le seguenti:

  • FASE DI PROGETTAZIONE
  • FASE DI PRE-PRODUZIONE
  • REALIZZAZIONE
  • FASE DI POST-PRODUZIONE
  • FASE DI PROMOZIONE E DISTRIBUZIONE

Iniziamo questo percorso dal principio, analizzando quella che è la fase delle idee, la PROGETTAZIONE.

LA FASE DI PROGETTAZIONE DI UN FILM

Progettare un film sembra apparentemente semplice. Eppure non tutte le idee nate in una serata speciale o in seguito ad un incontro che cambia la vita sono adatte ad essere raccontate con un film. Molte non sono nemmeno così forti o geniali da meritarlo. Per questo la fase di progettazione è non solo complessa e delicata, ma deve necessariamente coinvolgere diverse persone, ognuna con un ruolo diverso e specifico.
Fondamentalmente sono tre le prerogative della fase di progettazione di un film, ugualmente importanti ai fini realizzativi. La prima è quella dello SCRIPTING, la raccolta delle idee da mettere nero su bianco in un SOGGETTO prima ed una SCENEGGIATURA poi. Il soggetto, che può essere originale o adattato, dovrà essere in un primo momento concettualizzato, identificando ambientazioni e trama generale, che faranno parte della prima bozza della sceneggiatura, detta sceneggiatura primaria, la quale verrà in un secondo momento implementata. Nel passaggio tra soggetto e sceneggiatura finale verranno ricostruite e raccontate anche le storie che non saranno argomento del film ma che servono per contestualizzare la trama e caratterizzare i singoli personaggi.

Per saperne di più: ABCinema – Soggetto e Sceneggiatura