La comunicazione l’impegno e Altro

La presenza culturale è fatta di scrittura e di parole. Al giorno d’oggi, invece, si preferisce la comunicazione visiva tout-court. Gli opinionisti televisivi, ad esempio, sono giornalisti, vallette ma non addetti ai lavori, che poi sarebbero coloro che utilizzano nella vita le proprie idee per esprimere una visione del mondo diversa dalle intuizioni correnti.

La presenza culturale è un dato per comprendere le dinamiche dell’oggi. È fondamentale perchè proietta sì una riflessione sul domani immediato, sul futuro a portata di mano ma, proprio perchè parte dall’oggi, la proiezione si protrae nel tempo, oltre la nostra fine, verso il futuro. Si configura quasi una visione profetica del ruolo dell’intelletuale in un quasdro sociale ricco di cornici ma privo di contenuto.

Questi, ed altri spunti sono alla base del film che vede protagonista Maria Lenti, poetessa e scrittrice di Urbino. E proprio la Città Ducale è l’ambientazione di parole che colpiscono con la loro forza un mondo dell’informazione e della comunicazione adagiato su se stesso, privo di idee, assuefatto a una concezione della lettura dei fatti volutamente standardizzata da chi impedisce l’espressione del pensiero libero. Più che una critica, il ragionamento di Maria Lenti rappresenta una sana sferzata verso l’immobilismo delle situazioni, la sclerotizzazione delle idee, l’incapacità di elaborare pensieri che contrastino l’essere comunque cortigiani di un re quasi sempre nudo.

Durata………5’06”.17

Formato……DVD

Regia: Umberto Croci, Testo: Lucilio Santoni, Riprese: Umberto Croci – Marco Croci, Presa diretta: Marco Croci, Montaggio: Umberto Croci, Musica: MUxy, Producer: Emanuela Voltattorni, Art director: Massimo Consorti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *